L’OMBRA DEI GRANDI ANTICHI

Lascia un commento

L’Ombra dei Grandi Antichi è una raccolta di 15 racconti a tema che vi accompagnerà nel misterioso e sconcertante universo creato da H.P. Lovecraft. Negli ultimi anni mi sono trovato più volte ad omaggiare lo scrittore americano, padre di uno degli scenari horror più fantasiosi mai stati realizzati. Ma i “Miti di Cthulhu” in questo libro sono raccontati alla mia maniera, spesso estrapolati dal contesto degli anni ’20 e presentati sotto una luce nuova, più moderna, in alcuni casi addirittura cyberpunk.

Molti di questi lavori sono apparsi in precedenti pubblicazioni sotto lo pseudonimo Jonathan Macini. Il Racconto “Virtual Sothoth” invece è stato scritto in collaborazione con Demiurgus mentre alla stesura di “La Storia di un Diario” ha partecipato Fatum Poetum.
Il libro, nella sua veste colorata grazie all’effetto pergamena, vuole essere una dedica ai Miti e a tutti coloro che amano l’universo di Lovercraft. Si avvale della licenza Creative Commons – Non commerciale – Impegno a condividere ed è visualizzabile e scaricabile gratuitamente a questo link.

Scarica Gratuitamente l’Ebook: L’Ombra dei Grandi Antichi

Acquista qui l’edizione cartacea

Dettagli del prodotto

L’ombra dei Grandi Antichi
di GM Willo (Creative Commons, Attribuzione-Non commerciale-Impegno a condividere 2.0)
Prima edizione
Edizioni Willoworld
Pubblicato febbraio 27, 2012
Lingua Italiano
Pagine 80

Rilegatura Copertina rigida (senza sovraccoperta)
Inchiostro contenuto Colore reale
Dimensioni (cm) 15.2 larghezza × 22.9 altezza

Altre Edizioni Willoworld

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Annunci

ONIRIA – L’Impero dei Sogni

8 commenti

Ebbene si, ce l’ho fatta. Ieri mi ci sono messo sotto e sono riuscito a creare da nulla il mio GdR in 24 ore. Devo dire che sono abbastanza soddisfatto. Si può ovviamente migliorare, ma considerando il tempo a mia disposizione (non proprio 24 ore ma appena 6 o 7 spezzettate) non è venuto per niente malaccio.

“24 hours RpG” è un progetto di geeks americani inventori di giochi di ruolo (ne avevo parlato in un precedente articolo). In parole povere si deve creare dal nulla un sistema di gioco funzionante e innovativo, nel tempo limite di un giorno spaccato. Da tempo mi era frullata nella testa l’idea di scrivere un GdR ispirato al film “The Cell”, quello con Jennifer Lopez. L’idea di avventurarsi nei sogni di un’altra persona mi prendeva davvero tanto.

Vi confesso di avere avuto un bel vantaggio con le immagini di Charles Huxley. Sono proprio perfette per descrivere l’ambientazione del gioco.

Le strategie di gioco sono super-semplificate così come il sistema di combattimento, ma d’altra parte non si poteva fare di più nel tempo che avevo a disposizione. Di sicuro mi sarà sfuggito qualche errore di battitura, ma ormai le 24 ore sono passate e non posso rimettere mano al progetto (almeno per ora…:))))

Scaricate liberamente il PDF del gioco a questo link e stravolgetelo come vi pare, tanto è in Creative Commons. Può darsi che ne rilasci più in là una versione 2.0. più completa…

Non mi rimane a questo punto che passare la palla a voi! Raccogliete la sfida del “GdR in 24 ore”, e fatemi sapere come è andata (mi raccomando però, non barate! 24 ore spaccate!)

ONIRIA – L’Impero dei Sogni PDF

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine

Like This!

MOON: Un Gioco da Tavolo di Willoworld

4 commenti

Inventare giochi è un altro dei miei tanti passatempi. Ultimamente sto cercando di trovare delle soluzioni carine sfruttando il materiale ludico che si può reperire in qualsiasi casa; dadi, carte da gioco, dame e così via.

Tempo fa reinventai la classica battaglia navale da fare con carta e matita e pubblicai Warlords. Poi scrissi le regole di Belligeranza, anche questo un gioco di battaglie da fare con il comune mazzo di carte da quaranta. Oggi invece propongo un gioco un po’ più complesso, con tanto di tabellone scaricabile. Si chiama “Moon” e ha a che fare con i licantropi.

INTRODUZIONE AL GIOCO

Quieta è la notte nella città presso il grande fiume. Nel cielo risplende un disco argentato, l’occhio perverso di un demone antico… in lontananza si ode un ululato, probabilmente un lupo, o forse qualcos’altro… “La licantropia è una terribile maledizione. Non esiste una cura per chi è afflitto da tale malattia…” questo è quello che dicono tutti, i preti, i soldati e gli avventori delle bettole del centro. Oh si, avete letto bene; licantropia. Pensavate fosse una leggenda, vero? E non è l’unico orrore che turba il sonno degli uomini. Molte sono le creature dell’ombra che si aggirano inquiete nei luoghi antichi attorno alla città; foreste, templi, rocche abbandonate. Esseri maledetti che ormai da tempo hanno lasciato le loro spoglie di uomini… tutti quanti cercano la cura, una formula magica che spezza ogni maledizione, la preghiera ad un dio indignato che si prostrerà ad un solo intervento. Il primo che riuscirà a scoprire la formula riceverà i servigi di questo dio, la maledizione verrà spezzata e finalmente potrà lasciarsi alle spalle gli orribili segreti di questa città dimenticata.

Il sistema di gioco è in licenza Creative Commons 2.5. Non lo sono invece le immagini che ho trovato in rete per comporre il tabellone. Scaricate gratuitamente il gioco (tabellone regolare + tabellone stampa light + regole in PDF) a questo link e lasciate un commento per sapere se vi è piaciuto.

PS: Ringrazio Demiurgus per le direttive e il brainstorming via e-mail.

Link diretto al file: http://www.box.net/shared/i0ezxrfiyx

LA CREATIVITÁ CHE PASSA DAL GIOCO

3 commenti

Attraverso i miei progetti creativi on-line, che dipartano tutti dalla homepage Willoworld.net, cerco ormai da anni di dimostrare come la passione per gioco di ruolo possa diventare un terreno fertile per seminare idee e dare alla luce delle storie. Quando vengono a mancare il tavolo da gioco ed i soliti compagni d’avventura, diventa praticamente impellente il bisogno di sostituire l’esperienza del GDR con un surrogato. Sedersi davanti al PC a scrivere racconti o a lanciare progetti è ciò che funziona meglio per il sottoscritto.

Negli ultimi tre anni ho portato avanti tre blog (più uno in condivisione) e molti progetti creativi che hanno riscosso più o meno successo. Solo recentemente però ho incominciato a lavorare sul network attraverso gli strumenti “social-media”. In fondo il farmi conoscere non rientra tra le mie priorità. Il piacere di creare è anche una necessità da giocatore di ruolo, ed infatti creare per gioco è l’approccio all’arte che prediligo.

Il mio ultimo progetto è una pubblicazione digitale illustrata che nasce quasi vent’anni fa in mezzo ai foglietti e agli appunti di Dungeons and Dragons. Il mio gruppo ha sempre modellato le regole dei manuali a proprio piacimento, togliendo dove ci sembrava superfluo e aggiungendo quelle intuizioni che la nostra fantasia ci suggeriva. La semplicità di D&D prima edizione è, a mio avviso, un grande punto di forza, perché permette di trasformare le regole in modo semplice e veloce.

La scelta dei personaggi, che erano solo sette, domandò la necessità di crearne di nuovi. Fu così  che inizia a pensare ad un Mago-Astronomo, che attingeva potere dalla volta stellata. Compilai una lista di nuovi incantesimi, che si aggiungevano a quelli del classico maghetto di D&D, insieme ad un’attenta descrizione di questo nuovo personaggio. Dove siano finiti quei foglietti non lo so, ma l’idea di questo stregone addobbato con un mantello di stelle è rimasta.

Ed è così che è nata “La Leggenda degli Astromanti”, un’opera fantasy divisa in tre atti di 20 capitoli ciascuno (di esattamente 101 Parole), inframmezzati da quattro racconti brevi. Scopritela alla pagina ufficiale e scaricatela a questo link. Ma soprattutto, seminate anche voi il terreno fertile della creatività, che risiede in ogni vero giocatore di ruolo. Chissà quali splendidi frutti potrebbero nascere!

LA LEGGENDA DI UDRIEN e altre fantastiche storie

Lascia un commento

la leggenda di udrien e altre fantastiche storie p

Per augurare a tutti i visitatori dei siti del circuito Willoworld una felice estate, ho raccolto in questo e-book tutti i racconti prettamente fantasy presentati negli ultimi due anni. Una pubblicazione unicamente in formato digitale, scaricabile gratuitamente a questo link. Sbattevela nel vostro laptop da spiaggia, o se siete davverio avanti, nel vostro e-book reader. Magari ve la leggete sotto l’ombrellone!

Andate a visitare la pagina ufficila del libro, con tanto di introduzione al progetto e indice dei racconti. La copertina (bellissima) é del solito Charles Huxley.

Tutti i siti di Willoworld.net non verranno aggiornati nelle prossime settimane causa ferie meritatissime! Nel frattempo mi auguro che i miei amici Silenti si facciano vivi.

Cogliete l’opportunitá di visitare tutti progetti in corso, le pagine (che sono tantissime) e le altre pubblicazioni delle Edizioni Willoworld.

Buona Estate!

GM Willo

VECCHIO GIOCATORE

4 commenti

Vecchio Giocatore

Complice di un gioco
Io vivo il sogno
La scoperta e quel poco
Di magia che mi resta
Cercando il segno
La frase che desta
L’entrata nel regno
Del reale infranto
La storia ed il canto
L’evento e il portento
Meraviglia ed incanto.

Poi il gioco si chiude
La notte già muore
Cammino vie nude
Né gioia o dolore
Sulla via del ritorno
La città dormiente
Barlumi del giorno
Lontana è la mente
Leggero è il cuore
Del vecchio giocatore.