Il fenomeno del “print & play” non è molto conosciuto qui in Italia, ma negli USA è diventato, grazie a internet, un vero e proprio hobby per gli appassionati dei giochi da tavolo. Oltre infatti a poter conoscere e testare nuovi giochi, il P&P permette di affinare l’arte del collage e del bricolage. La composizione di questi giochi “fatti in casa” è già abbastanza gratificante di per sé, se poi si ha la fortuna di trovare un bel gioco, allora l’esperienza ha un doppio valore.

Il più grande sito di giochi da tavolo è sicuramente Board Games Geek, una community gigantesca dedicata interamente a questo fenomeno ludico. All’interno di questo sito vi è una sezione interamente dedicata ai “Print and Play”, con oltre 500 entries: wargames, cardgames, racegames ecc. Per ogni gioco c’è una gallery fotografica in cui i membri della community possono aggiungere le immagini dei loro bricolage, ed alcuni lavori sono davvero stupefacenti.

Ma esistono anche molti blog dedicati al “Print & Play”, come l’omonimo Printandplay oppure Kenmgames. Infine il sito della Dwarfstar, che nei primi anni ’80 pubblicò diversi giochi da tavolo di tema fantasy e fantascenza, ha messo a disposizione i suoi prodotti, che sono qualcosa a metà strada tra il boardgame e il gioco di ruolo.

Insomma, il P&P può essere davvero un hobby carino, sempre se si ha disposizione una valida stampante il cui inchiostro non abbia un costo proibitivo.

Add to FacebookAdd to DiggAdd to Del.icio.usAdd to StumbleuponAdd to RedditAdd to BlinklistAdd to TwitterAdd to TechnoratiAdd to Yahoo BuzzAdd to Newsvine