la-strada-per-il-cimitero

É passato quasi un anno dalla fantastica reunion insieme a Master Walter, tra le mura amiche della ormai non più casa del Baba. Mi sembra che il tempo sia maturo per ricordare quegli eventi. La fantasia ha fatto il suo corso, e la storia è già diventata mito nella mia testa. L’occasione è propizia, anche perché si riallaccia ad un episodio narrativo appena scoperto, e pubblicato oggi insieme a questo articolo sul blog parallelo Willoworld Creativity.  Entrambe le storie infatti parlano di Scandicci, periferia fiorentina e teatro delle scorribande di un gruppo di teenager in stile Stand by me. Scandicci è un po’ magica, e lo sappiamo bene noi che l’abbiamo vissuta. Le colline, la Roveta, la chiesa sconsacrata sopra l’Anastasia, la casaccia a Vingone, il cimitero… Cosa è rimasto della vecchia Scandicci? A me piace pensare che queste storie ce la possano continuare a ricordare, nel modo in cui la vedevamo da ragazzi. Un po’ magica, appunto…

Il 24 Novembre 2007 DM Wolly, nel masterizzare l’ultima avventura dopo dieci anni di lontananza dal tavolo da gioco, decise di riportare alla luce un episodio legato a Ghosts, un gruppo di ragazzi che scorrazzava per Scandicci a caccia d’avventure negli ormai remoti anni ‘80. L’avventura girava attorno a una promessa non mantenuta. Riporto qua sotto gli appunti di quell’avventura, e più avanti cercherò di riordinare gli eventi, completando il quadro di questa ennesima testimonianza.

Venerdì 23 Novembre 2007 (un pensiero del giorno prima)
Domani sera si terrà un evento importante, DM Walter masterizzerà il vecchio gruppo dopo quasi dieci anni di inattività. Il tavolo è stato preparato, i dadi fremano nei nostri antichi sacchetti di pelle. Le schede, ingiallite dal tempo, sono pronte all’azione. Cosa succederà?
Non ho voglia di pensarci. Per adesso assaporo il momento, accarezzando la leggenda…

Sabato 24 Novembre 2007 ore 22:30 Casa del Baba
Inizio ultima giocata di Walter insieme a: Yuri, Mike, Dona, Mirko, Willo (Tommy sta arrivando da Arezzo). Ognuno interpreta se stesso nel nostro tempo.

Ore 22:41 – Primo momento goliardico: Yuri ci minaccia tutti «M’avete fatto bocciare in prima e seconda superiore!»

L’avventura incomincia otto giorni fa, il 16 Novembre 2007. Il 13 Novembre, tre giorni prima, Walter è scomparso. Matteo chiama il Dona e gli spiega che dopo il turno di notte al McDrive di Roma, dove lavora suo fratello, nessuno lo ha più visto. Il Dona avverte il Willo per telefono e quest’ultimo mette subito il seguente annuncio sul suo blog.

wotar

Attenzione!
Walter è scomparso. Chiunque sappia qualcosa lo comunichi a questo blog. Manca da tre giorni, da lunedì mattina, dopo che si è recato a lavoro. Per favore contattateci! Qualsiasi informazione potrebbe tornare utile. Non è uno scherzo!
Willo

Sabato 17 – Vengono contattati Yuri, Mike, Black e Cesare.
Domenica 18 – Chiama Daniele Guzzo (che è in polizia), da Cuneo. Niente di nuovo.
Lunedì 19 – Il Dona contatta nuovamente Cesare. Successivamente il Giommo, il Dax, il Mauri e lo Ska a Londra. La sera Cesare viene ucciso.

Ore 23:53 Arriva il Tommy da Arezzo!

Martedì 20 – La polizia chiama il Dona per metterlo al corrente della morte del Nuzzi. È stato ritrovato nel suo vecchio Lab, con in gola una pergamena buddista, delle monete e una corda di chitarra.

Ore 0:29 – Secondo momento goliardico: Mirko offre «50 bocca-fica!»

Il Willo chiama il Gibbo che gli parla della vecchia band dei Ghosts e di una promessa non mantenuta, fatta alla fine degli anni ’80. Dovevano ritrovarsi alla mezzanotte del capodanno del 1999 nel campone davanti al cimitero.

Il Willo si fa mandare da Roma il libro di Walter sulla storia di Scandicci. Da molti giorni Walter lo consultava e se lo portava sempre dietro.

La sera il Dona, recandosi al campone davanti al cimitero, scorge un lampo di luce verde.

Walter ci appare in sogno e ci invita a prendere una scheda. Nel sogno ci ritroviamo a sedere intorno a un tavolo a giocare.

A notte inoltrata Romano, il padre del Giommo, chiama il Willo. Filippo è morto. Prima di ritornare a dormire, il Willo prova a contattare Davide Bandinelli, lo Ska e Maurizio per avvertirli. Il Giommo è stato ritrovato con dei fogli di legge in bocca…

Mercoledì 21…. Interruzione dell’avventura alle ore 1:48 con spiegazione.

Adesso ci vorrebbe Walter a precisare il senso della maledizione, la vecchia Villa sopra Scandicci, il pozzo, e tutti i dettagli attorno alla manifestazione dello stesso Walter che scende di notte con la sua alfetta rossa per uccidere i suoi vecchi compagni di avventure. Perché fu lui l’unico a mantenere quella promessa, a recarsi puntuale alla mezzanotte del 31 dicembre 1998 al campone davanti al cimitero. Ma i suoi compagni, rapiti da altre faccende (i libri di giurisprudenza, il buddismo, la chitarra…) non ricordarono. Walter sarebbe sceso ogni notte ad uccidere il resto della compagnia, il Dax, il Mauri, fino alla grande Londra dove oggi risiede lo Ska.
Perché le promesse non sfumano col passare del tempo, ma con l’abbandono all’età adulta.

Vi rimando alla gallery dell’avventura e al post che feci in suo onore. Se avete qualcosa da aggiungere, commentate pure. Scolpite anche voi la leggenda, alla maniera del Menestrello Virtuale. E leggete il racconto del Dax: Al di là del campo.

Advertisements