il-druido.jpg

PERSONAGGI

FEALIADIS: Primo Ministro del Regno Silvano
MEALIADIS: Amico Elfo
FEALIDOR: Re Silvano
KIRKALAD: Un Mercante
OCCHI DI SABBIA: Un Saggio
ODERIK: Un saggio dei Nani
REDNIS: Amico dei Nani
KEVIN DORNERYLL: Erendil, Salvatore dell’Albero
HEYERDALL DORNERYLL: Red Arrow, fratello di Kevin, Salvatore dell’Albero
ALF: Feadil, Salvatore dell’Albero (Treekeeper)
ERISTELLE DORNERYLL: Granalf, Salvatore dell’Albero
EMERALD: Long Runner

PELOSINO: Elfo corrotto e deforme.

company.jpg

IL DISCORSO INSIEME ALL’ALBERO DELLA VITA NEL REGNO SILVANO

Incomincia la sua narrazione parlando di “Ilsundal”, suo creatore, che aveva guidato gli elfi in Evergreen. Racconta una breve storia del popolo elfico fino ad arrivare alle “Distruzioni”.
La prima Distruzione si consumò perché gli Elfi intrapresero la via del male. Gli dei così punirono gli elfi insieme ai loro alleati con la “Pioggia del Fuoco”, fatto che risale a 4000 anni prima.
Fu sempre a causa degli elfi che si consumò, pochi anni più tardi, la seconda Distruzione. Questa volta fu per mano del “Gelo”.
Passarono i secoli ed il male tornò, carpendo il segreto del “Tempo”. Gli dei salvarono di nuovo il mondo dal dominio del male per mezzo della terza Distruzione, che si verificò attraverso la potenza dell’acqua.
Per richiamare la quarta Distruzione, e sconfiggere così nuovamente il male, dovranno essere aperte molte porte. Una di queste porte è il druido Clarko, che solo con l’aiuto delle persone a lui vicine, riuscirà a spalancare la porta che è in lui.
Il male sa che esiste la possibilità di un nuovo cataclisma, e vuole ovviamente evitarlo.
Il druido Clarko dovrà portare a termine il suo compito per far si che la distruzione avvenga, e questo è fondamentale. Il male non è mai riuscito in precedenza ad evitare queste Distruzioni, ma se ciò dovesse accadere adesso, tutto sarebbe perduto.
La Salvezza viene da un punto non ben definito del cielo ed arriva volando.
La salvezza del Druido è la salvezza di tutto.
Gli altri Druidi già sanno. Essi sono i Preservatori dei Sigilli che gli dei hanno donato ai semi-umani.
Il druido Clarko è il Preservatore del Sigillo Elfico.
I Preservatori sono coloro che dovranno far rispettare il corso del destino.
Altre persone delucideranno la mente del Druido sui futuri movimenti.]

occhi-di-sabbia.jpg

IL DISCORSO CON IL SAGGIO (OCCHI DI SABBIA) NEL REGNO SILVANO

Inizia narrando la missione dei Preservatori dei Sigilli e mostrando i loro volti. Non rivela la sua identità, ma i tratti del suo volto e la sua aurea lo dipingono come un entità di grande cultura. Sembra conoscere qualsiasi dettaglio sugli eventi accaduti al Druido e ogni singola parola del discorso con l’Albero della Vita.
Accenna così all’entità malvagia da combattere.
Ciò che ha contribuito allo sviluppo del male è un libro: il Metic-Lee. Esiste da più di 5000 anni.
Il libro si serve ogni volta di una persona per raggiungere il suo scopo. Fu fondamentale anche nelle altre distruzioni, ma il ciclo attorno a tale oggetto, che poteva portare all’annientamento del bene, non fu mai ultimato.
Nella quarta Distruzione Adam, custode del Metic-Lee, è riuscito in parte a percorrere questo ciclo. La magia contenuta nel libro è di gran lunga superiore a quella druidica (spiega questo facendo il seguente paragone: “una mosca sulla schiena di un gigante”).
Poi Occhi di Sabbia si prende la responsabilità di parte dell’accaduto. Se Adam è riuscito ad arrivare dove è, non è colpa del druido ma in parte sua, e adesso è troppo tardi per rimediare (anche se le sue risorse sembrano illimitate).
Alle domande del Druido sui punti più oscuri del discorso con l’Albero della Vita, il saggio risponde:
“Quello che tu non sai è come una porta chiusa”.
“Il tuo futuro prossimo si consumerà con il trascorrere delle ore”.
“La tua mente e i tuoi pensieri sono più precari di quelli di altre persone. Il sapere ti raggiungerà con il dovuto riguardo”. (Riferendosi ad Ambra ed il mistero dell’uccello).
“Sono diverse le persone che hanno il potere di mostrarti il futuro che ti attende. Una di queste sono io, l’altra potrebbe anche essere lo stesso Pelosino”.
“La tua porta può essere aperta con l’aiuto di altre persone. Queste potrebbero essere anche Kirkalad e Mealiadis”.

la-tana-di-adam.jpg

ALTRE NOTE

Gli Elfi Scuri sono i servitori di Rafiel e cercono di invadere Canolbarth.

L’Uccello legato ad Adam ha un apertura alare di circa 30 metri, occhi vitrei, colore scuro, becco molto lungo e manto poco piumato.

Il primo albero della vita fu quello del Regno Silvano. Fu creato per celebrare la cerimonia del “Cambiamento del Tempo”. Era il 1800 AI.

pelosino.jpg

Advertisements