graffiti-walter.jpg

La sua bic volava sul foglio chiazzato di macchie di caffè e di birra. Il tratto era sicuro, cercava i chiaroscuri come un segugio da tartufi. L’immagine prendeva forma, scherzando l’occhio dello spettatore, confondendo le leggi delle dimensioni.
In quei momenti il mondo da noi immaginato acquistava pericolosamente un senso di realtà.

Gallery

Advertisements